Il FOUNDRY FORUM 2004 il foundry forum 2004

Nella splendida cornice di Stresa sul Lago Maggiore si terrà nei prossimi 17 e 18 giugno l'International Foundry Forum promosso dalle due principali associazioni europee del settore, l'European Foundry Association CAEF e l'European Foundry Equipment Suppliers Association CEMAFON. In una fase di incertezza come quella che stiamo vivendo, in bilico tra una lunga crisi che vorremmo alle spalle ed una ripresa che sembra l'araba fenice, il Forum è un'occasione propizia per fare il punto su un comparto che fa cartina di tornasole per l'intero sistema industriale europeo.
Da una prima occhiata al programma dei lavori si capisce che l'impostazione dell'evento è nella chiave giusta, lontano dalle autocelebrazioni, e proiettata verso una seria analisi dei problemi e delle opportunità.
Tra i grandi temi trattati vediamo in primo piano quello della globalizzazione e delle sue conseguenze sul sistema del nostro vecchio continente; si aggiunge al riguardo come elemento di discussione la crisi delle materie prime, una conseguenza forse troppo imprevista scoppiata all'improvviso nei mesi scorsi, e nodo centrale di ogni strategia per tutta la nostra industria. Si parlerà poi di mercati, e qui il protagonista è naturalmente il settore dei trasporti, valutato nelle sue diverse sfaccettature che non è detto possano e debbano muoversi alla medesima velocità.
Il terzo filone è infine quello di materiali, tecnologie ed impiantistica, altro punto sostanziale, perché non c'è dubbio che oggi come non mai il vero terreno competitivo è quello delle idee, delle soluzioni originali che si possono offrire al mercato; non possono più esistere oggi posizioni di comoda rendita, è tempo di innovazione continua non tanto per svilupparsi quanto per sopravvivere.
Ci sono i presupposti per aspettarsi dal Foundry Forum messaggi di buon senso e di concretezza dai quali emergano le linee guida fondamentali per un sistema industriale, antico per tradizioni quindi solido e strutturato per le nuove sfide.

La partecipazione è su invito da richiedere a info@caef-eurofoundry.org  

< Ritorna alla home page